NOTIZIE E PREVISIONI METEOROLOGICHE DAL PIEMONTE ALLA SICILIA

Meteo: arriva la SABBIA dal DESERTO, le nostre città si TINGONO di ROSSO. Ecco quali


di  Redazione, 20-04-2020 ore 11:16


Il cielo mostra quel colore tipico lattiginoso di quando, oltre alle nubi presenti, vi è una concentrazione di pulviscolo più accentuato nell'aria caratterizzato da sabbia spesso sospesa in microparticelle destinate a riversarsi al suolo in maniera più insistente in caso di precipitazioni. La goccia di pioggia infatti tende ad accumulare ed a riempirsi di sabbia nella sua discesa al suolo.

Ecco che ritroviamo i nostri balconi, le sporgenze in genere e le nostre auto, perchè quelli più tangibili all'occhio umano come conseguenza della sabbia, ricoperti da uno strato di terriccio rosso che tende a depositarsi molto più fcilmente su di essi in quanto aventi superfici più predisposte ed adatte a questo fenomeno.

Ravenna, dal Sahara la pioggia di sabbia sulle auto in sosta ...

 

La provenienza della sabbia ha origini molto lontane, ovvero sin dall'entroterra Libico, attraversando per migliaia di chilometri il deserto, gran parte dell'Africa per poi tuffarsi sul Mediterraneo e giungere fin sull'Italia. Le città che avranno maggiore concentrazione di sabbia saranno soprattutto quelle meridionali, con possibilità quindi durante le piogge di assistere a questo fenomeno non così strano, anzi talvolta abbastanza frequente e soprattutto nella stagione primaverile. Quindi, su diverse località ci imbatteremo con il fastidioso "terriccio rosso", specie su Palermo, Catania, Messina, Reggio Calabria, Cosenza, Catanzaro, Vibo Valentia, Napoli, Caserta, Salerno, Roma e Taranto per citarne alcune, ma in generale su tutto il centro-sud.

 

                                              Concentrazione di pulviscolo nell'aria

Concentrazione del pulviscolo sahariano (SKIRON) per lunedì mattina