NOTIZIE E PREVISIONI METEOROLOGICHE DAL PIEMONTE ALLA SICILIA

METEO: ancora CALDO RECORD al Sud, ma dalla PROSSIMA SETTIMANA BLITZ di TEMPORALI. ECCO DOVE


di  Redazione, 15-05-2020 ore 12:09


Ci siamo accorti quanto il caldo abbia dettato legge in questa settimana, in particolare al Sud della nostra penisola, tra l'altro facendo registrare il più alto valore di sempre del mese di Maggio, il giorno 13 a Palermo con i suoi 39.4°C, mai così alto da quando si monitorano i dati ufficiali di temperatura, il precedente record era di 38.6°C del 24 Maggio 1994.

Meteorologicamente parlando, abbiamo sicuramente avuto un'Italia sostanzialmente divisa tra Nord e Centro-Sud, sin dall'inizio della settimana. Temporali e rovesci, spesso violenti al Nord, più stabile e molto caldo al Centro-Sud, soprattutto sulla Sicilia. Ebbene, continueremo su questa linea di tendenza, con possibili rovesci al Nord, anche se meno frequenti e in miglioramento e caldo in nuova intensificazione soprattutto al Sud, dove supereremo nuovamente i 35°C sulla Sicilia, ma anche nelle zone interne di Campania, Basilicata e Puglia.

C'è però una novità piuttosto importante da segnalare. A partire da Lunedì 18 Maggio infatti, la depressione presente sulla Spagna, che ha contribuito alla risalita di aria calda africana sul Centro-Sud della nostra penisola, tenderà a spostarsi man mano verso l'Italia posizionandosi tra Sardegna e Lazio. Ciò comporterà un aumento sostanziale, dapprima di una variabilità molto più presente e nell'immediato proseguo di una instabilità in deciso rialzo. Temporali e rovesci infatti prenderanno il sopravvento già a partire dalla tarda mattinata di Lunedì nuovamente nelle regioni settentrionali e proseguiranno talvolta intensificandosi nelle giornate successive. Questa volta però, l'instabilità non risparmierà il resto d'Italia, dove appunto ci saranno occasioni di precipitazioni temporalesche a partire da Martedì nelle regioni centrali ed anche al Sud. Da sottolineare che probabilmente non mancherà lo spazio per sprazzi di sole, anche se saranno l'eccezione e non la regola di questa nuova settimana, che appunto continuerà con questa linea prevalente. Seguiteci per restare aggiornati.