NOTIZIE E PREVISIONI METEOROLOGICHE DAL PIEMONTE ALLA SICILIA




CORONAVIRUS: Solo a MAGGIO tornerà la ZONA GIALLA. Poi a LUGLIO una vera SVOLTA. Ecco le parole del prof. LOCATELLI


di  Redazione, 06-04-2021 ore 19:30      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


Aprile sarà un altro mese di sacrifici, ulteriori, con altre restrizioni e limitazioni tra zone rosse ed arancioni, mentre da maggio tornerà il giallo, sinonimo di maggiore libertà. A maggio, ha annunciato Locatelli"ci sarà un percorso graduale di riapertura se i numeri lo consentiranno. Se riusciamo ad avere le dosi di vaccini pattuite nel trimestre che è appena cominciato, sostanzialmente 52 milioni, ha aggiunto, già a luglio la situazione cambierà in maniera significativa". Tanto che è pronto a scommettere che il prossimo autunno il lockdown potrebbe essere soltanto un ricordo. Insomma, c’è il comune impegno da parte del governo e delle regioni ad assicurare non solo la sicurezza e la salute, ma anche la ripresa dell’attività economica, ha detto il premier Mario Draghi nell’incontro con le regioni sui vaccini. "Soltanto attraverso un sincero rapporto di collaborazione tra stato e regioni si riuscirà a vincere questa battaglia".

Il presidente del Consiglio ha rinnovato "l’invito a iniziare a guardare al futuro con ottimismo", sottolineando come "la campagna vaccinale stia andando migliorando continuamente e rapidamente". Gli obiettivi prefissati per aprile e maggio, in riferimento alle forniture di vaccini e al numero delle vaccinazioni, pari al mezzo milione di vaccinati al giorno, non sembrano più così lontani. "Per quanto riguarda le forniture dei vaccini per i prossimi mesi la Commissione ha assicurato che le dosi dovrebbero essere più che sufficienti per raggiungere l’immunità per il mese di luglio in tutta l’Europa", ha detto ancora il presidente del Consiglio.

 




LEGGI ANCHE